Manuela Rita nasce a Potenza il 08/03/1984. Dopo aver compiuto studi classici, ha conseguito con lode la Laurea Specialistica in Musicologia e Beni Musicali presso l’Università “La Sapienza” di Roma. In seguito al diploma con lode in Pianoforte conseguito presso il Conservatorio di Musica Gesualdo da Venosa di Potenza, ha concluso il Dottorato di ricerca in Storia e Analisi delle Culture Musicali presso l’Università “La Sapienza” di Roma, con una tesi filologica sui manoscritti di Jules Massenet, per la quale ha ottenuto il terzo premio dal Premio di ricerca in discipline musicologiche Together for culture-Amici della Scala 2013. Si è perfezionata in Pianoforte con il Maestro Franco Medori e presso l’Accademia del Teatro Alla Scala di Milano con il corso a carattere manageriale “Attività Musicale Autonoma e Autoimprenditorialità”. Dopo uno stage presso il Teatro dell’Opera di Roma, e aver lavorato per diversi anni in un’agenzia internazionale per cantanti lirici, insegna materie letterarie nelle scuole secondarie di primo grado; ha una decennale esperienza di insegnamento pianistico ed è dal 2012 insegnante di Pianoforte presso l’Associazione Culturale “Ars Musica Roma”.

Specializzata nell’opera francese dell’Ottocento, continua la sua attività di ricerca con diverse pubblicazioni all’attivo, sia di carattere scientifico (tra le ultime: la redazione di un capitolo sul secondo Ottocento nel manuale universitario di Storia della Musica di prossima pubblicazione presso l’editore Carocci; la curatela degli Atti del Convegno Internazionale “Giuseppe Verdi, dalla musica alla messinscena. In ricordo di Pierluigi Petrobelli”, edito dal prestigioso Istituto Nazionale di Studi Verdiani di Parma; un saggio su Massenet in un volume internazionale pubblicato dall’editore bolognese Ut Orpheus; la redazione della voce “Giulio Ricordi” per l’Enciclopedia del Liberalismo edita da Rubbettino Editore e un saggio sulla musica pianistica di Giuseppe Martucci in un volume miscellaneo edito da Accademia Nazionale di Santa Cecilia) che di carattere divulgativo istituzionale (programmi di sala per Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Alla Scala di Milano, Accademia del Teatro Alla Scala di Milano, IUC di Roma) e per ragazzi, vantando da tempo una collaborazione con il festival MiTo Settembre Musica di Milano per la redazione di guide all’ascolto per i concerti del Ciclo Educational.
Tiene conferenze in Italia e all’estero nell’ambito di convegni musicologici (tra gli ultimi: “La forza della poesia IV edizione: Emily Dickinson” a Frascati, “Sedicesimo Incontro dei Dottorati di Ricerca in Discipline musicali” organizzato dal Saggiatore Musicale, Bologna; “Nino Rota, le musiche non filmiche”, Roma; “XVIII Convegno Annuale della Società Italiana di Musicologia”, Genova; “Second Biennial Euro-Mediterranean Music Conferente”, University of Nicosia, Cipro; “IV Jornadas de Estudiantes de Musicología y Jóvenes Musicólogos JAM”, Universidad de Oviedo, Spagna). Ha coordinando il progetto di ricerca archivistica Gli spazi teatrali nel Lazio tra XIX e XX secolo della Regione Lazio in collaborazione con l’IRTEM e la Sovrintendenza Archivistica per il Lazio.

Mantiene una buona attività concertistica come pianista da camera; tra le più recenti occasioni, ha suonato per l’Università “La Sapienza” di Roma nel concerto “Happy Birthday, Nino Rota!”, eseguendo in prima assoluta due cicli di liriche da camera di Rota, e per l’Accademia del Teatro Alla Scala di Milano in un concerto da camera presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna.